Installare il Nimsoft Monitoring Robot

Panoramica

Per fare sì che il monitoraggio funzioni su un server bare metal e su un server virtuale esistenti, è necessario che sia installato il Nimsoft Monitoring Robot. Il Nimsoft Monitoring Robot consente al sistema di gestione del monitoraggio SoftLayer di comunicare con il server bare metal o il server virtuale sulla rete privata. Al momento dell'installazione di Nimsoft Monitoring Robot, occorrono approssimativamente dai cinque ai dieci minuti perché diventi disponibile sul Portale del cliente. Attenersi alla seguente procedura per installare Nimsoft Monitoring Robot in Windows o Linux.

Note per l'installazione

Prima di completare la procedura, è necessario aprire le seguenti porte sulla rete privata:

  • tcp/48000
  • tcp/48001
  • tcp/48002

Inoltre, dovrebbero essere aperte le porte da tcp/48003 a tcp/50000 perché la rete privata possa consentire la piena funzionalità utilizzata dall'API. L'apertura di queste porte è facoltativa, ma, se non vengono abilitate, alcuni agent di monitoraggio potrebbero risentirne. Se vengono rilevati errori durante la configurazione, aprire le porte da tcp/48003 a tcp/50000 prima di aprire un ticket per l'escalation. Tenere a mente questi ulteriori limiti e requisiti, durante il processo di installazione:

  • L'installazione di openjdk è obbligatoria per certi agent di monitoraggio, ad esempio Tomcat Monitoring Agent.
  • Alcune distribuzione Linux a 64-bit possono richiedere glibc.i686 e nss-softtokn-freebl.i686.
  • Il sistema di monitoraggio di SoftLayer non è supportato in FreeBSD.

Se si verifica un errore durante la configurazione del servizio di monitoraggio, dovuto ad errori di comunicazione con il robot Nimsoft, il processo di configurazione è possibile che venga sospeso a causa della connettività limitata. Una causa comune di questo problema è la presenza di un firewall o altro software di sicurezza che blocca l'accesso al sistema dai nostri server di gestione Nimsoft.  Riavviare il provisioning del servizio di monitoraggio attenendosi al seguente processo:

Riavvio del provisioning di un agent di monitoraggio

  1. Accedere al Portale del cliente.
  2. Andare al menu Dispositivi e selezionare Monitoraggio.
  3. Individuare il sistema per cui viene configurato il monitoraggio.
  4. Selezionare "Ridistribuisci tutti gli agent", nell'elenco Avanzate della colonna di destra.
  5. Scegliere un modello di monitoraggio nella pagina Pop-In.
  6. Fare clic su Ridistribuisci

Installazione in Windows

  1. Andare all'indirizzo http://downloads.service.softlayer.com/nimsoft per scaricare l'ultima versione di Windows Installer nel dispositivo per l'installazione (È necessario essere connessi alla VPN SoftLayer).
  2. Eseguire il file eseguibile di Nimsoft Monitoring Robot come amministratore.

Installazione in Linux

  1. Connettersi alla rete privata tramite VPN.
  2. Scaricare Linux Installer a 32-bit o 64-bit nel dispositivo per l'installazione. Sono disponibili anche versioni di Debian e Ubuntu nel Nimsoft Installer.
  3. Immettere i seguenti comandi per completare l'installazione, sostituendo 32 con 64 se si esegue un'installazione a 64-bit:
    $ tar –xzvf NIMSOFT_LINUX_32.tar.gz
    $ cd NIMSOFT_LINUX_32
    $ ./install.sh
    

Successivi sviluppi

Dopo l'esecuzione del file eseguibile o del comando per l'installazione, il sistema completerà automaticamente il processo. In Windows, si aprirà una finestra a comparsa con la conferma dell'esito positivo dell'installazione o con informazioni su eventuali errori che potrebbero essersi verificati.